Senza lattosio = senza zucchero?

Al mattino bevo il latte ma quello senza zucchero!


La dicitura senza lattosio spesso si pensa che sia equivalente a "senza zucchero", quindi più leggero e meno calorico.

Cerchiamo di capire meglio!

Il lattosio è uno zucchero, un carboidrato semplice, in particolare è un disaccaride quindi una molecola formata da due monosaccaridi: il galattosio e il glucosio.

La digestione del lattosio richiede l’azione di un enzima specifico (la lattasi) che “taglia” il legame tra le due molecole che compongono il lattosio.

Dopo l’azione della lattasi, il glucosio e il galattosio vengono rapidamente assorbiti dalle cellule intestinali ed utilizzati per i vari scopi dell’organismo.

Gli intolleranti al lattosio non hanno o sono carenti in lattasi, quindi il lattosio non viene digerito e non può essere assorbito!

Esistono vari gradi di intolleranza al lattosio e dipendono da quanto è consistente e reversibile il deficit di enzima lattasi: alcuni soggetti intolleranti possono assumere dosi limitate di lattosio senza effetti indesiderati.

Il latte delattosato (senza lattosio) chiamato spesso “ad alta digeribilità” o “HD” viene ottenuto attraverso un trattamento tecnologico che scompone il lattosio nei due zuccheri che lo compongono così da risultare più digeribile!

Quindi un latte senza lattosio, non ha il lattosio ma ha il glucosio e il galattosio.

Dal punto di vista nutrizionale non c’è nessuna differenza tra il latte normale e il latte delattosato.

Quindi se non c'è necessità terapeutica possiamo tranquillamente usare il latte normale che non è più calorico di quello "senza lattosio"!




4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti