top of page

Quanto sale al giorno possiamo consumare?

Un eccesso di sale nell’alimentazione quotidiana (oltre i 5 g) rappresenta un rischio per la nostra salute, essendo direttamente collegato all’insorgenza di varie patologie, come ipertensione arteriosa e conseguenti malattie cardiovascolari, alcune tipologie di tumore e osteoporosi.


Il fabbisogno giornaliero di sale è molto basso e riscontrare una deplezione di sodio da scarso apporto alimentare è un evento assai raro, anche perchè il sale, (costituito da sodio e cloro) o meglio il sodio, non si trova solo in insaccati, formaggi e snack salati ma anche in pane, pasta, cereali, latte e yogurt, verdura e frutta!


Sempre più evidenti sono le situazioni in cui il consumo di sale è abitualmente troppo elevato: in Italia, mediamente si attesta oltre i 10 g al giorno a persona.


Non esista una classificazione “ufficiale” per definire gli alimenti ad alto, medio o basso contenuto di sale, ma la la Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU) ha dato le seguenti indicazioni:


Alto contenuto di sale: > 1-1,2 g /100 g

Medio contenuto di sale: da 0,3 a 1-1,2 g /100 g

Basso contenuto di sale: < 0,3 g /100 g

 

Ridurre la quantità di sale che si consuma giornalmente non è un’impresa impossibile! Basta procedere con gradualità e, nell’arco di pochi giorni , il palato si adatterà al sapore dei cibi meno sapidi, riscoprendo il gusto vero degli alimenti.


Ecco alcuni suggerimenti per ridurre progressivamente l’uso di sale, sia a tavola che in cucina:


· Se utilizzi ingredienti già ricchi di sale (capperi, acciughe, pomodori secchi, olive, tonno in scatola, crostacei, molluschi, ecc.) non aggiungerne altro durante la preparazione


· Utilizza erbe aromatiche e spezie per insaporire i cibi


· Condisci con il succo e la scorza di agrumi (limoni, arance, ecc.) e aceto per dare sapore ai piatti


· Non aggiungere sale alle pietanze prima di averle assaggiate


· Consuma saltuariamente alimenti trasformati ricchi di sale (snacks salati, patatine fritte, olive da tavola, salumi, formaggi stagionati, ecc.), piatti e sughi pronti, conserve di pesce e di vegetali


· Consulta sempre l’etichetta dei cibi prima di acquistarli, prediligi i prodotti con basso contenuto di sale


· A casa non tenere in tavola, o a portata di mano, la saliera


· Non aggiungere sale nelle pappe dei bambini, almeno per tutto il primo anno di vita



Segui almeno qualcuno di questi suggerimenti, riscoprirai il vero sapore del cibo e aiuterai la tua salute futura!


 

Fonte smartfoodieo

39 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page